Verifica regolarità contributiva - PMI Servizi Associati

  • 4 Febbraio 2019
  • Nessun commento

Come previsto dal Decreto Fiscale 119/2018 per poter ottenere il Documento Unico di Regolarità Contributiva basta aver aderito alla terza edizione della definizione agevolata, ma successivamente a questo occorre rispettare tutte le scadenze per ottenere la piena validità della certificazione di regolarità contributiva. Per chiarire definitivamente la questione, l’Inps ha pubblicato il messaggio 28 dicembre 2018, n. 4844 all’interno del quale fornisce indicazioni sui termini previsti per il pagamento dei procedimenti di definizione agevolata che si sono succeduti a seguito dei diversi interventi legislativi.

Dal 19 dicembre 2018, le richieste di verifica della regolarità contributiva, anche se pervenute prima di tale data e ancora in corso di istruttoria, dovranno essere definite con l’attestazione della regolarità sempre che non sussistano ulteriori esposizioni debitorie in altre gestioni o sezioni.

Per avere maggiori informazioni ed essere seguiti nei vari passaggi della normativa è possibile contattare gli esperti di Pmi Servizi Associati.