RIVALUTAZIONE ASSEGNO DI INCOLLOCABILITA’ - PMI Servizi Associati

  • 23 Agosto 2019
  • Nessun commento

In considerazione della variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati intervenuta tra il 2017 e il 2018, pari a 1,1%, a far data 1° luglio 2019 l’assegno di incollocabilità (prestazione economica erogata agli invalidi per infortunio o malattia professionale che si trovano nell’impossibilità di fruire dell’assunzione obbligatoria) è rivalutato nella misura di € 262,06.

Quando è riconosciuto l’assegno di incollocabilità ?

Ai soggetti di età non superiore a 65 anni con:
• grado di inabilità non inferiore al 34%, riconosciuto dall’Inail secondo le tabelle relative all’indennizzo della rendita diretta (DPR 1124/1965) per infortuni sul lavoro o malattie professionali denunciate fino al 31 dicembre 2006;
• grado di menomazione dell’integrità psicofisica/danno biologico superiore al 20%, riconosciuto secondo le tabelle per il calcolo del danno biologico (DM 12 luglio 2000) per gli infortuni e per le malattie professionali denunciate a decorrere dal 1° gennaio 2007.