RICHIESTA ANF: CHIARIMENTI INPS - PMI Servizi Associati

  • 30 Luglio 2019
  • Nessun commento

Come noto, a decorrere dal 1° aprile 2019, i lavoratori dipendenti da aziende del settore privato non agricolo sono tenuti a presentare direttamente all’INPS e in modalità esclusivamente telematica, la domanda per gli Assegni al Nucleo Familiare.

Una volta verificato che le domande integrano i requisiti che consentono l’erogazione degli ANF, l’Inps mette a disposizione dei datori di lavoro e degli intermediari delegati gli importi di ANF spettanti e i relativi periodi di riferimento mediante un’apposita utility disponibile nel Cassetto Previdenziale aziendale, denominata “Consultazione Importi ANF”.

Sul punto l’Inps con proprio Messaggio n. 2815 del 24 luglio 2019, è ritornato sul tema precisando l’avvenuta implementazionedi alcune modifiche all’utility “Consultazione Importi ANF” al fine di consentire a datori di lavoro, intermediari e rappresentanti legali un utilizzo più efficace e facilitare la compilazione dei flussi Uniemens.

Si informa, altresì, che sono stare posticipate alla denuncia contributiva di competenza ottobre 2019 le nuove modalità di compilazione del flusso Uniemens indicate nel Messaggio n. 1777/2019: ne consegue, pertanto, che fino alla denuncia contributiva di competenzadel mese di settembre 2019 (da inviare entro il 31 ottobre 2019), rimangono immutate le modalità di esposizione nel flusso Uniemens dei dati relativi agli ANF.