INPS: adempimenti del datore di lavoro in caso di fruizione di aspettativa o distacco sindacale - PMI Servizi Associati

  • 13 Gennaio 2020
  • Nessun commento

L’INPS ha emanato il messaggio n. 4835 del 27 dicembre 2019, con il quale fornisce alcune precisazioni per i corretti adempimenti, a cui è tenuto il datore di lavoro, nel caso in cui il rapporto di lavoro risulti sospeso per aspettativa o distacco sindacale del lavoratore, ovvero per aspettativa per cariche pubbliche elettive.

Il messaggio segue le istruzioni fornite con il messaggio n. 3971 del 31 ottobre 2019, avente pari oggetto, al fine di assicurare le necessarie tutele ai lavoratori interessati.

Gli adempimenti ivi previsti sono a carico dei soli datori di lavoro che denunciano con flusso Uniemens.  Sono, pertanto, esclusi dai predetti adempimenti i datori di lavoro tenuti all’invio dei flussi UniEmens-ListaPosPA.

L’attestazione, richiesta nel solo flusso UniEmens, si riferisce alla condizione di aspettativa o distacco derivante da carica elettiva o sindacale.

Inoltre, per i lavoratori in distacco sindacale assicurati al Fondo Ferrovie dello Stato o al Fondo di Quiescenza Poste, fermi gli obblighi informativi previsti in capo ai propri datori di lavoro, restano in vigore, sino a nuove disposizioni, le vigenti modalità di attestazione dello stato di distacco sindacale.