Decreto Dignità: il nuovo provvedimento in pillole - PMI Servizi Associati

  • 2 Novembre 2018
  • Nessun commento

Il Decreto Dignità è stato approvato lo scorso agosto e pubblicato in Gazzetta ufficiale. Sono in vigore le numerose novità in materia di fisco e lavoro. Quattro grandi macro-capitoli.

Il primo riguarda la stretta sui contratti a termine: sono cambiate le regole rispetto al passato; per questo motivo abbiamo ritenuto dedicare al tema un maggior approfondimento cliccando qui

Nello stesso articolo è previsto il capitolo sgravi contributivi e il bonus assunzioni under 35: clicca qui per maggiori informazioni. E’, inoltre, possibile avere maggiori chiarimenti contattando gli specialisti di PMI servizi associati

Il DD ha introdotto, con modalità diverse, i Voucher (potranno essere utilizzati come mezzo di retribuzione per il lavoro di under 25, disoccupati, e anche pensionati. Ne rimangono, invece, escluse le famiglie per il pagamento di collaboratori domestici e ripetizioni scolastiche)

Il secondo macro capitolo include le misure contro le imprese che incassano contributi pubblici e poi si trasferiscono all’estero. E’ stata introdotta una sanzione che varia da 2 a 4 volte l’importo del incentivo ricevuto

Il terzo capitolo introduce una serie di restrizioni contro il mondo del gioco d’azzardo e in particolare sugli spot in tv che diventano fuorilegge.

Quarto e ultimo macro tema tratta le novità fiscali: in particolare l’abolizione dello split payment per i professionisti e il rinvio della scadenza dello spesometro da fine novembre a fine febbraio 2019. Stop anche al redditometro in attesa di revisione.

Nel DD è stata, inoltre, prorogata la fattura elettronica carburante che sarà introdotta con un provvedimento a parte.