Bonus lavoro: incentivi per chi assume - PMI Servizi Associati

  • 20 Novembre 2018
  • Nessun commento

Il Decreto Dignità, tra gli altri provvedimenti, prevede una nuova misura a sostegno dell’assunzione di giovani under 35 disciplinato dalla Legge Finanziaria 2018. L’articolo 1-bis del cd. Decreto Dignità prevede degli incentivi per l’occupazione giovanile stabile, ai datori di lavoro privato che negli anni 2019 e 2020 assumono lavoratori che non hanno compiuto il trentacinquesimo anno di età. Tra i bonus previsti Pmi Servizi Associati segnala: l’esonero dal versamento del 50% dei complessivi contributi previdenziali a carico del datore di lavoro; l’esclusione dei premi e contributi dovuti all’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. L’esonero spetta con riferimento ai soggetti che alla data della prima assunzione per la quale si applica l’incentivo non hanno compiuto il trentacinquesimo anno di età; non sono stati occupati a tempo indeterminato con il medesimo o con altro datore di lavoro. Da una prima analisi emerge che gli incentivi sono molto simili a quelli istituiti dalla Finanziaria 2018, anche se più snello in merito ai requisiti d’accesso, non prevedendo, ad esempio, che il datore di lavoro non abbia effettuato licenziamenti nei 6 mesi precedenti l’assunzione e non ne effettui nei 6 mesi successivi