ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - PMI Servizi Associati

  • 7 Maggio 2019
  • Nessun commento

Con la circolare n. 45/2019 l’Inps ha fornito indicazioni relative alle nuove modalità di presentazione della domanda di assegno per il nucleo familiare per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo, finora presentate dal lavoratore interessato al proprio datore di lavoro utilizzando il modello “ANF/DIP” (SR16) e che, dal 1° aprile 2019, dovranno essere inoltrate dal lavoratore esclusivamente all’Inps in via telematica.

Il datore di lavoro erogherà gli importi per la prestazione familiare con le consuete modalità, unitamente alla retribuzione mensile, e provvederà al relativo conguaglio con le denunce mensili. Qualora il lavoratore abbia richiesto assegni per il nucleo familiare arretrati, il datore di lavoro potrà pagare al lavoratore e conguagliare attraverso il sistema UniEmens esclusivamente gli assegni relativi ai periodi di paga durante i quali il lavoratore è stato alle sue dipendenze.

Nel periodo compreso fra il 1° aprile 2019 e il 30 giugno 2019, i datori di lavoro potranno erogare le prestazioni di assegno per il nucleo familiare, e procedere al relativo conguaglio, sulla base sia di domande cartacee presentate dal lavoratore al datore di lavoro entro e non oltre il 31 marzo 2019, sia di domande telematiche presentate all’Inps dal 1° aprile 2019.

Con successivi messaggi saranno illustrate dall’Inps le nuove modalità di compilazione del flusso UniEmens nei casi di conguaglio di Anf arretrati e le caratteristiche dell’utility: sarà nostra cura aggiornarvi in materia.

I nostri consulenti sono a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento.