LUL telematico, abrogata l’entrata in vigore - PMI Servizi Associati

  • 27 Dicembre 2018
  • Nessun commento

E stata abrogata l’entrata in vigore del libro unico del lavoro telematico, previsto per il 1° gennaio 2019. La decisione è stata approvata dal Consiglio dei Ministri dello scorso 12 ottobre all’interno del Decreto Semplificazioni.

Il nuovo LUL avrebbe dovuto essere tenuto in modalità telematica presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: le relative istruzioni tecniche ed organizzative erano state demandate, dal legislatore del Jobs Act, ad un decreto ministeriale ad oggi ancora non emanato.

Si sarebbe trattato di una ulteriore complicazione nello svolgimento degli adempimenti obbligatori in materia di lavoro, anche a seguito della difficoltà di operare il raccordo con gli altri flussi, quali Uniemens e modello 770 e con la normativa sulla riservatezza dei dati personali.  La tenuta del solo registro telematico, al posto del cartaceo, prevedeva una revisione dei flussi telematici per evitare duplicazioni di invii di dati da parte delle aziende che non è avvenuta. Il nostro team di esperti è a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito.